Home Risparmio energetico Edifici a energia zero NZEB Prestazioni
Edifici a energia zero NZEB Fondazione ClimAbita ed Eni Versalis Risparmio energetico con Plastbau® Incentivi case a risparmio energetico Case in classe A a risparmio energetico Riqualificazione energetica appartamento Prestazioni termiche degli edifici Prestazioni termiche del muro Plastbau® 3
Edifici a energia zero NZEB

Costruire edifici a energia zero NZEB

Entro il 2020 l'Unione Europea si è posta come obiettivo, imponendo agli stati membri di fare altrettanto, di aumentare del 20% l'efficienza energetica.

Nei prossimi anni assisteremo quindi a una accelerazione nella concessioni di contributi rivolti alle nuove costruzioni con criteri di efficiente risparmio energetico e alle ristrutturazioni che avranno l'obiettivo di migliorare le prestazioni energetiche del patrimonio edile esistente. Si parlerà, in sostanza, sempre più spesso di edifici nZEB, ossia di edifici a energia quasi zero. Questo rivoluzionerà alcuni aspetti sia della progettazione che della realizzazione di nuove costruzioni e di interventi di manutenzione sia ordinaria che straordinaria.

In realtà le regole per realizzare una nuova costruzione o una ristrutturazione che risponda a requisiti di efficienza energetica dovrebbero essere già patrimonio comune a tutti gli addetti ai lavori, poiché da anni ormai si parla di ridurre i consumi, non solo per ragioni economiche, e di rendere efficienti da un punto di vista dell'isolamento le costruzioni. Per fortuna anche la tecnologia delle costruzioni nell'ultimo periodo si è evoluta creando, ad esempio, dei materiali che riescono ad isolare in maniera impensabile qualche anno fa gli edifici minimizzando così il consumo di energia per il riscaldamento e il raffreddamento eliminando quelle perdite di calore che caratterizzavano le vecchie costruzioni.

Un altro aspetto sul quale riflettere è su come posizionare l'edificio. In effetti anche con un rapido e sintetico sopralluogo si può evitare di esporre la costruzione ai venti freddi invernali che sferzando sulle pareti avrebbero un effetto deleterio sul riscaldamento, costringendo ad un aumento spropositato dell'intensità del riscaldamento interno. Anche all'orientamento, ovviamente, va prestata particolare attenzione: si dovrebbe trovare il giusto compromesso tra una corretta esposizione al sole per sfruttarla d'inverno e una posizione che ripari dall'eccessiva calura estiva, magari sfruttando delle barriere naturali.

Bisogna poi sfruttare tutti gli spazi della costruzione riuscendo così ad utilizzarne il meno possibile senza sacrificare l'abitabilità e il comfort, questa per l'ovvia ragione che ad una minore superficie da riscaldare e raffreddare corrisponde anche una minore energia da utilizzare e un miglior controllo delle dispersioni.

Una volta che si siano utilizzati questi criteri si è riusciti a contenere sia i consumi che ad isolare in maniera efficiente la casa, restano però da combattere due elementi pericolosissimi per i nostri edifici: l'acqua e l'aria.

Proteggere l'edificio dall'umidità è una condizione indispensabile se si voglia intervenire seriamente per migliorare l'efficienza energetica. Infatti l'acqua, in tutte le sue forme, rappresenta forse il pericolo maggiore per una costruzione (e non solo dal punto di vista energetico). Il consiglio è dunque quello di porre particolare attenzione ad una corretta impermeabilizzazione della casa al fine di evitare la formazione di ristagni e vapori che a lungo andare potrebbero trasformarsi in muffe e provocare danni difficili da risolvere alle nostre pareti con ripercussioni anche sulla nostra salute.

Da questo punto di vista è fondamentale prevedere un isolamento efficace anche per la tenuta dell'aria, infatti i materiali da usare devono essere sia impermeabili che traspiranti, poiché è importantissimo permettere all'edificio di "respirare", di mantenere, cioè, un'adeguata areazione.

Grazie a tutti questi espedienti forse non saremo riusciti a costruire un edificio nZEB, ma sicuramente ci saremo avvicinati molto al risultato.

Classe edifici Edificio ad energia zero
Home Page Azienda Prodotti Vantaggi Referenze Download Contatti News Job
© 2002 Poliespanso S.r.l. - All rights reserved - Zona Ind. Valdaro
Via Amerigo Vespucci 10, 46100 Mantova
Tel. +39.0376.343011 - Fax +39.0376.343020
P.IVA / Cod. Fisc 01417720206
Cap. Soc. € 100.000,00 i.v.
info@poliespanso.it
poliespanso@pec-mynet.it
Reg. Imp. MN 01417720206
R.E.A. 157372
Trattamento dei dati personali
Google Plus Pagina
Certificazioni - Poliespanso
Le informazioni riportate su questo sito possono essere soggette a modicihe senza preavviso.
E' vietata qualsiasi riproduzione anche parziale dei contenuti. Per maggiori informazioni consultare i nostri termini contrattuali, le nostre condizioni e la nostra informativa per il trattamento dei dati sensibili.