IL SOLAIO PLASTBAU® METAL

Prestazioni termiche

SOLAIO PLASTBAU METAL – LICENZA DI PRODUZIONE IN ESCLUSIVA PER L’ITALIA

SISTEMA COSTRUTTIVO DI POLIESPANSO

bg-page-sistema
Home / Prodotti / Solaio Plastbau® Metal / Prestazione termiche

Prestazioni termiche del sistema Plastbau® Metal

Determinazione del grado di isolamento e dello spessore dell’aletta sottotrave

Conosciuto lo spessore strutturale H si determina lo spessore della aletta sottotravetto k in relazione al coefficiente di trasmittanza termica U.

Scegliere lo spessore

Diagramma per la scelta dello spessore del sottotravetto

Il valore di U e relativo alla sezione considerata composta solo da cassero Plastbau Metal e getto di calcestruzzo, pertanto per un completo e corretto calcolo del valore di U della struttura opaca, il progettista dell’isolamento termico dovra inoltre considerare i contributi degli altri materiali che compongono il pacchetto complessivo quali: intonaco all’intradosso di solaio; caldana di ricoprimento degli impianti; eventuale materassino antirumore; sottofondo e pavimento.

Qualora la verifica evidenzi la presenza di condensa interstiziale è possibile modificare la stratigrafia in vari modi ad esempio aggiungendo barriere al vapore all’intradosso, teli traspiranti all’estradosso.

Nel calcolo dovra altresi considerarsi l’ulteriore contributo delle resistenze liminari inferiore e superiore relativi alle direzioni del flusso termico: verso l’alto o verso il basso. Per il calcolo del valore di U e stata scomposta la sezione del solaio in quattro zone aventi diverse caratteristiche di spessore dei materiali, ciascuna della lunghezza di:

  • S1 = 0,13 m (sezione corrispondente al travetto in c.a.);
  • S2 = 0,08 m ( due sezioni simmetriche caratterizzate da fori circolari di ridotte dimensioni);
  • S3 = 0,15 m (sommatoria delle zone in cui la sezione di PSE è pari all’altezza totale del pannello);
  • S4 = 0,24 m (due sezioni simmetriche caratterizzate da fori circolari di grande diametro).

Di ciascuna zona è stata calcolata quindi la resistenza termica con la formuladove Sj = spessore in m dello stato j_esimo e λj= conduttività termica dello stato j_esimo

La resistenza termica della sezione interna è stata poi calcolata come media ponderale delle resistenze Ri e quindi

Dalla resistenza così calcolata è stata determinata:

Tabella calcolo termico

Ponte termico

Discontinuità di isolamento termico che si può verificare in corrispondenza degli innesti strutturali con diverso valore caratteristico del coefficiente di trasmittanza U.

Nei solai di copertura e in tutti quelli che hanno funzione di isolamento termico e indispensabile eliminare i ponti termici. La mancata eliminazione dei ponti termici provoca nell’arco del primo inverno la creazione dei condense con probabili annerimenti e muffe negli anni successivi in corrispondenza del ponte termico. Per eliminare i ponti termici è neccessaria l’applicazione di lastre sottotrave o di altri sistemi idonei e di accostare perfettamente lastre e pannelli.

Come suggerimento nel presente catalogo ale schede, C,L,M,N, sono stati inseriti i casi più frequenti di ponti termici, riportando i particolari costruttivi per soddisfare le prescrizioni normative. Il professionista incaricato della progettazione dell’involucro dovrà valutare l’applicazione e lo spessore di isolante necessario a contenere il valore della trasmittanza della parete fittizia entro i limiti consentiti dalla normativa.

Lastra Sottotrave

POLIARMO SOTTOTRAVE: PANNELLO IN POLISTIRENE ESPANSO SINTERIZZATO (EPS)

Caratteristiche

materiale utilizzato: Poliespanso 120

dimensioni mm: 2000 x 1000 x (da 30 a 80)

Misure Lastra Sottotrave
Misure Lastra Sottotrave

Poliarmo sottotrave è un pannello in polistirene espanso sinterizzato (EPS) del tipo Poliespanso 120 opportunamente sagomato in modo da garantire un ottimale aggrappo al calcestruzzo della trave e dell’intonaco, senza l’ausilio di ancoraggi meccanici.

Il pannello è preinciso per essere manualmente adattato in larghezza a sottomultipli. La pre incisione, da la possibilità di adattare le lastre ad una moltitudine di misure diverse. Basterà individuare quale pre incisione utilizzare come linea di separazione, ed esercitando una leggera flessione sui due bordi, o inserendo la lama di un cutter il gioco e fatto. Questa permetterà di avere lastre diritte con i bordi perfettamente paralleli e di eliminare quasi totalmente gli sprechi, avendo appunto la possibilità di accostare una lastra all’altra fino al raggiungimento della larghezza desiderata. Abbinato al cassero-solaio Plastbau® elimina i ponti termici del solaio in corrispondenza delle travi.

Modalità d’impiego per la posa

Poliarmo sottotrave si adatta e si posiziona sul banchinaggio predisposto al sostegno della trave da gettare, quindi si mette in opera l’armatura metallica avendo cura di distanziarla per il copriferro e procedere con il getto di calcestruzzo.

Schema modalità impiego per la posa

Finitura dell’intradosso

Al fine di ottenere un ottimale finitura, è necessario utilizzare esclusivamente intonaci idonei e tecniche di posa consigliate dalle ditte produttrici degli intonaci stessi. Ciò premesso, gli stessi premiscelati a base di gesso calce e perlite, utilizzati per intonacare il solaio Plastbau® aggrappano perfettamente a Poliarmo sottotrave. Si consiglia di applicare nello strato superficiale un’adeguata armatura in rete di fibra di vetro, sovrapponendola sulle giunture almeno una decina di centimetri.

Prestazioni termiche λD = 0,036 W/mK

Classificazione di reazione al fuoco = classe E

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca